1947

1947 Scissione socialista:

Partito socialista dei lavoratori italiani di indirizzo socialdemocratico con scelta anti-sovietica /guidato da Giuseppe Saragat;

Partito Socialista d’Unità Proletaria (che mutò il proprio nome in PSI) che mantenne il legame con il PCI/guidato da Pietro Nenni.

Tale scissione dette l’opportunità a De Gasperi di allontanare le sinistre dal governo: il nuovo governo De Gasperi fu un monocolore democristiano con l’appoggio esterno di Partito Liberale, PRI, e del nuovo Partito socialista dei lavoratori. I socialisti di Nenni e i comunisti andarono, con decisione, all’opposizione.

De Gasperi e Churchill Alcide De Gasperi e Sir Winston Churchill

10 febbraio 1947 Trattato di Parigi:

L’Italia è privata delle colonie (Eritrea, Somalia, Etiopia, Libia)

L’Istria viene consegnata alla Iugoslavia (Trieste divisa in due: zona A consegnata agli Alleati e poi riconsegnata all’Italia nel 1954; zona B sotto il controllo iugoslavo)